frendeites

"La collaborazione con il designer Pierre Cabrera sulla collezione di lampade Tulip è soprattutto una storia di amicizia, nata dall'incontro di due artigiani e dei loro mondi. Vestire le lampade a sospensione Tulip di un materiale nobile, naturale, caldo, vivace e unico come la pelle , è un invito che non si può rifiutare!"

Nato in Giappone, cresciuto in Nuova Zelanda e ora residente a Milano, il designer Keiji Takeuchi trae ispirazione da molti universi.

Il gallerista e designer di Solognot Laurent Badier difende la creazione proteiforme e i progetti di collaborazione da più di vent'anni. La sua ultima collezione di sedute, intitolata “Les Adulescentes”, reinventa i mobili mitici delle scuole di un tempo. Zoom su una serie coloratissima a metà tra la nostalgia pop e il design contemporaneo.

Lo studio di design britannico Duffy London ha appena pubblicato Serenity, un tavolo aereo che gioca con volumi e prospettive.

Fondato nel 2020, il marchio svizzero PRATIKA INTRANO offre mobili e piccoli oggetti decisamente contemporanei. Zoom su un giovane editore che vanta un design formale sobrio e un ritorno alle origini.

Per l'editore danese Fritz Hansen, lo studio giapponese Nendo ha immaginato una collezione di sedie modulari, resistenti e solide realizzate con materiali riciclati. Ha appena ricevuto il marchio europeo di qualità ecologica, EUECOLABEL, assegnato dalla Commissione Europea, per il loro design ecologico e i loro materiali riciclati. Panoramica.

Per il marchio danese Normann Copenhagen, il designer tedesco Frederik Kurzweg ha progettato una lampada scultorea e sinuosa.

Con sede a Berlino (Germania), il collettivo LABINAC difende dal 2019 un design che mira ad essere ecologico e politico.

Les Éditions Parenthèses pubblica per la prima volta un'opera dedicata al design degli anni Cinquanta e Sessanta e ripercorre le creazioni più iconiche del dopoguerra consumista. Panorama del meglio dello stile anni Cinquanta.
Mostra più
Logo-ML SiteADC

di architettura in edicola

D'A
 

display pop-up RIVISTE

I più letti

1

Architetture ITAR: Complesso sociale locativo

2

Atelier Fade Boulade: uffici ES QUALITY

3

USM: mobili modulari e colorati