frendeites

Il designer Patrick Norguet ha collaborato con la società francese specializzata nel layout Postforming per produrre una collezione originale di schermi. Chiamata "SEE U", la serie risponde elegantemente alle nuove esigenze di organizzazione spaziale legate all'attuale situazione sanitaria.

Laureato all'Università di Hongik (Corea del Sud), il designer sudcoreano Jihye Kang immagina mobili minimalisti con sorprendenti effetti di luce e riflessi iridescenti.

Considerata a lungo antiquata, la carta da parati sta facendo un clamoroso ritorno nei nostri interni, in particolare grazie a nuovi design ispirati a marchi specializzati. Una svolta che il marchio italiano Wall & deco ha preso con brio dalla sua collezione CWC - per Contemporary Wallpaper Collection - propone modelli unici, che vanno dai rivestimenti vintage alle carte da parati grafiche, compresi i pannelli adatti per l'esterno. Zoom sui muri che hanno carattere!

Per la loro ultima collezione di mobili chiamata "Connection", il duo dello studio di design Estudio Persona immagina pezzi scultorei dai toni sobri in legno, metallo o tessuto mohair.

Mentre la maggior parte dei musei e delle gallerie rimangono chiusi durante questo eccezionale periodo di deconfinamento, la redazione di Muuuz ripercorre cinque eventi di design che hanno segnato l'anno 2019.

Il designer e architetto siriano Talin Hazbar si ispira alle civiltà passate, sperimenta materie prime e firma pezzi di mobili organici. Le sospensioni di stalattiti della sua ultima collezione "Lithic" rendono omaggio al popolare racconto The Cave of the Creature, il cui intrigo si svolge nelle montagne di Khor Fakkan e Fujairah (Emirati Arabi Uniti).

In questo periodo favorevole alla visione del documentario, l'editore di design Vitra svela “Chair Times”, un film che ripercorre la storia della sedia attraverso 125 oggetti della collezione del Vitra Design Museum. Dal XIX secolo alle creazioni più recenti, uno sguardo a un manufatto che la dice lunga sul suo tempo.

La collezione "White Perma" del designer polacco Marcin Rusak imprigiona le piante in forme di resina ibrida. Un linguaggio poetico da cui nascono arredi unici e atipici.

Stilista di formazione, Pascale Risbourg ha abbandonato rapidamente la moda per diventare una designer di carta da parati, poi una ceramista. Esplora la creazione da oltre vent'anni e non smette mai di rinnovarsi. Oggi vive e lavora in Belgio. Durante una visita nel suo paese d'adozione, la redazione di Muuuz ha avuto l'opportunità di parlare con questo artista nel cuore. 

In occasione della mostra “Design, tappe bretoni”, la redazione di Muuuz ha avuto modo di conoscere Ronan Bouroullec (classe 1976), famoso designer bretone, che da più di vent'anni collabora con il fratello minore Erwan Bouroullec.
Mostra più
Logo-ML SiteADC

di architettura in edicola

D'A
 

display pop-up RIVISTE