frendeites

Convinta che il design contribuisca all'apprendimento degli studenti, la Pensionnat du Saint-Nom-de-Marie (a Outremont, Quebec) continua la sua collaborazione con Taktik design per sviluppare due aule flessibili al servizio di una pedagogia che va oltre la cornice.

A differenza di una classe tradizionale, uno spazio flessibile offre un'esperienza su misura per i diversi ritmi di apprendimento e le diverse esigenze degli studenti. I nuovi layout offrono molteplici configurazioni per l'apprendimento, lo studio e la collaborazione. Che siano soli in una singola postazione o in gruppo attorno a un grande tavolo, al centro della classe o in una stanza di studio, installati su sgabelli o su un sedile standard, rilassati su un divano o in piccoli gruppi su isole panche, gli studenti sono l'imbarazzo della scelta. Intuitivi, i layout li invitano a prendere il posto che gli si addice. Sviluppando la loro autonomia, il design contribuisce al successo delle loro attività di apprendimento.

La sfida di questa pedagogia in evoluzione consiste nel proporre una certa flessibilità di disposizioni pur mantenendo una struttura intuitiva. Il progetto è stato concepito nello spirito del coworking, come uno spazio di studio adattabile e stimolante. Diverse strategie sono state messe in atto: i mobili intorno alle stanze sono fissi mentre quello al centro è mobile; il design promuove la convergenza verso la lavagna dove l'insegnante può illustrare rapidamente il suo punto; i tappeti creano sottospazi e delimitano naturalmente le aree, migliorando al contempo l'acustica; e il gioco delle altezze dei diversi tavoli ravviva il locale.

Per questo college per ragazze, lo spazio attrezzato ha un'estetica che lascia spazio a rotondità, natura e morbidezza attraverso l'uso di colori accenti in toni tenui. I delicati murales floreali, dipinti a mano, completano il tema floreale sviluppato nella segnaletica dei piccoli ambienti chiusi. Le due classi adottano un linguaggio comune in termini di layout, ma ognuna ha la sua atmosfera.

Il layout punta sull'ottimizzazione del metro quadrato, offrendo spazi che favoriscono il benessere e uno spirito collaborativo grazie a strutture amichevoli e divertenti. Dai pannelli acustici in feltro ai mobili robusti, tutto è progettato su misura. Sono state restaurate anche alcune sedie, resti della vecchia aula.

Questi spazi d'aula hanno la particolarità di diventare la sera il soggiorno del dormitorio per gli studenti stranieri. Per far sentire i residenti a casa, è stata privilegiata un'estetica residenziale. L'utilizzo dei locali in aula durante il giorno, nella sala animazione la sera, così come l'arredamento confortevole con il divano, la moquette e le piante contribuiscono all'appropriazione dei locali da parte dei residenti che vengono ad apprendere, studiare, mangiare e rilassarsi, distrarsi. 

Pura flessibilità!

 

Immagini ©: Maxime Brouillet

 



Logo-ML SiteADC

di architettura in edicola

D'A
 

display pop-up RIVISTE

I più letti

1

f + f architetti: a 160 m2, avenue Trudaine a Parigi

2

Nuovo indirizzo: 106 bis rue Saint-Lazare, Parigi 8

3

83 Marceau: il design al servizio dell'uso di Ana Moussinet