frendeites

A Parigi, l'architetto My-Linh Tôn, a capo della giovane agenzia anthropie studio, ha ristrutturato con spirito minimalista un appartamento haussmanniano di 78 mq, lavorando sui colori e sui volumi.

Fondato nel 2019 dall'architetto My-Linh Tôn, lo studio anthropie è riuscito rapidamente ad imporre la sua visione dell'architettura grazie a vari progetti sempre lavorati in modo aperto. Attingendo alle sue esperienze con Lina Ghotmeh, poi Nicolas Dorval-Bory, My-Linh Tôn ora difende un approccio trasversale all'architettura e considera ogni spazio come un oggetto d'arte totale. Per l'appartamento MAL, ha giocato completamente sui volumi, ha lavorato sui colori, linee semplificate e spazio ottimizzato.

Questo piccolo appartamento haussmanniano si distingue per un'organizzazione spaziale frammentata. Posto al centro dell'appartamento, il vano scala lo divide in due parti distinte: le zone giorno e le aree private. È stato quindi necessario tener conto del vano scala, della facciata unica e monoorientata e della pianta rettangolare per ripensare l'organizzazione spaziale, la circolazione della luce e l'identità dell'abitazione.

Riappropriandosi della trasversalità haussmanniana dell'appartamento, My-Linh Tôn ha scelto di valorizzare la distribuzione in fila creando un insieme di porte aperte e chiuse, che permette di accostare o separare gli spazi a proprio piacimento. L'architetto ha così creato un nucleo centrale, i cui diversi spazi sono delimitati da un grande bovindo. Progettato su misura e scolpito in massello di rovere, questo tetto in vetro separa la cucina dalla camera da letto-biblioteca, consentendo la circolazione della luce naturale. I toni bianchi e naturali sono disponibili su tutte le superfici e rinforzano le linee distinte dei volumi. Una seconda galleria in un profondo verde oliva indica le transizioni tra esterno e interno, tra spazi condivisi e spazi intimi, e completa l'identità dell'appartamento.

Per ulteriori informazioni, visitare il sito luogo e Account Instagram di Anthropie Studio.

Immagini: © Juliette Alexandre

editoriale



Logo-ML SiteADC

di architettura in edicola

D'A
 

display pop-up RIVISTE

Infarto !