frendeites

Con il blu come filo conduttore, la Villa Cielo giustamente chiamata è un vibrante tributo alla natura, al cielo e al mare.Oscar Lucien Ono e il suo studio di interior design Maison Numéro 20 hanno reso questa ex finca un posto dove stare. incastonato nelle alture per catturare la luce e arricchire il suo ambiente per diventare completamente unico.

È in cima alle colline di Sant Josep che Villa Cielo si affaccia sul mare e sulla pineta. Questa vecchia finca, riabilitata per la prima volta da Blakstad * negli anni '70, è stata nuovamente trasformata, sia dal punto di vista architettonico che dal design di Oscar Lucien Ono e Maison Number 20, per diventare una villa ultra contemporanea, agli antipodi del codici ibicencos. Qui le variazioni dell'indaco, del turchese, del blu Klein o del blu oltremare danno energia allo spazio e sono elegantemente punteggiate da tocchi e gradazioni di giallo, come un raggio di sole.

* (fondata dal 1956 a Ibiza, la famiglia di architetti Blakstad ha rivoluzionato l'architettura locale ripensando ville dal design tra tradizione e modernità -> “L'architettura di Ibiza è solo una parte di un rapporto organico e vivo tra uomo e natura” - Rolph Blakstad)

Architettura contemporanea e naturale

Oscar Lucien Ono e Maison Numéro 20 hanno messo a nudo questo spazio e hanno mantenuto solo le pareti per rielaborarlo in uno stile contemporaneo e audace aprendolo completamente verso l'esterno. Ora l'intera villa è una vera finestra sulla natura circostante. Questi dipinti viventi sono circondati da metallo nero e rafforzano questo spettacolo di natura morta sottolineando la purezza delle linee asciutte e grafiche di questa villa. È grazie a questa architettura che gioca con i codici dell'indoor/outdoor che la natura si unisce al design dei luoghi in un'osmosi organica.

Sono stati preservati gli elementi architettonici antichi, che rendono unica la personalità di questa villa. Ci sono travi in ​​legno sui soffitti della cucina e del soggiorno o la struttura esterna del camino che domina il tetto, come una scultura che testimonierebbe il passato della villa.

Sia l'interno che l'esterno sono progettati come un vibrante inno alla natura. La camera matrimoniale, come una suite d'albergo con la sua enorme doccia in marmo bianco al centro e i suoi rubinetti della casa internazionale Dornbracht, è integrata nel bosco circostante grazie alle sue ampie aperture che si affacciano sul mare, sul mare e sui pini. Allo stesso modo, le due camere per gli ospiti, ognuna a suo modo, sono blu e gialle con eleganti sfumature di colore. Un'ultima camera da letto si affaccia sulla foresta e coltiva uno spirito silvestre. Grazie ai grandi listelli di legno che riecheggiano dalle pareti al soffitto e ai tessuti nelle tonalità naturali di Rubelli, sembra una capanna sulla cima di un albero.

L'esterno è come la vecchia finca ei suoi dintorni: contemporaneo e naturale. La piscina riprende le gradazioni di colore della casa grazie al suo mosaico disegnato da Bisazza e illuminato con tocchi di oro 24 carati.

Il giardino è stato progettato per rimanere un luogo selvaggio ma sofisticato. Moltiplica le ispirazioni cosmopolite in un ambiente roccioso con i suoi cactus, i suoi gradini giapponesi, la sua fontana marocchina vestita di blu Majorelle, o anche gli agrumeti del bacino del Mediterraneo. Ci sono vari luoghi intimi e amichevoli in cui vivere, che si fondono in modo molto naturale nel giardino grazie alla flora circostante che struttura lo spazio. Possiamo citare il soggiorno sul tetto con la sua vista a 360° sul Mar Mediterraneo e sul bosco, il solarium, la cucina invernale o l'ampio soggiorno esterno in muratura che mette in risalto l'opera in foglia oro dell'artista Solène Eloy “Ray di Luce”, come un lampo di luce nel giardino che illumina la muratura.

Decorazione interna ed esterna personalizzata

Questa energica modernità, supportata da eleganti tocchi di blu e giallo, è supportata da un'attenta selezione di elementi decorativi realizzati su misura per abbinare lo spirito unico di questa villa.

Dall'ingresso, sotto grandi aperture nel soffitto che lasciano entrare la luce, una panca gialla cromata di Minotti illumina lo spazio poco distante da una libreria dorata che, come un'onda, arrotonda e anima lo spazio.

Il bagno al piano terra è una stanza decisamente contemporanea con uno spirito pop e disco. Una camera a immagine di Villa Cielo insomma: vivace e unica. La cucina, rivestita in marmo nero di cavallo, dove si riflette la luce delle grandi aperture a parete, è realizzata su misura. Quest'ultimo mostra la riflessione di Oscar Lucien Ono e Maison Number 20 su come portare il contemporaneo in una vecchia finca, come testimoniano le travi originali ancora visibili sul soffitto. Troviamo questa stessa associazione nel soggiorno dove le travi sovrastano uno spazio caldo che si bagna al sole grazie alle grandi vetrate che si affacciano sulla piscina e sull'area di Sant Josep. Questo soggiorno e sala da pranzo è uno spazio amichevole e vivace grazie a una disposizione immaginata per incontrarsi con la famiglia o gli amici. È su un tappeto in colori naturali dello studio editoriale e di design Lelièvre che si trova un divano di Gallotti & Radice, che gira intorno a una poltrona massiccia e tavolini in vetro. Anche la sala da pranzo è un pretesto per ritrovarsi, con il suo tavolo in vetro di Silvera e le sue comode sedute di Gallotti & Radice. Un apparecchio Bolia illumina questo tavolo durante le serate in cui la luce del sole non arriva a riempire questo spazio.

Un apparecchio che declina una gamma di blu drammatizza l'ingresso attorno a una scala grafica che conduce ai piani superiori della villa e alla terrazza, quest'ultima una stanza a sé stante della villa. È inoltre con la stessa meticolosità degli interni della villa che sono stati scelti i vari pezzi che compongono l'arredo esterno. La terrazza sul tetto è un vero salotto sotto il sole grazie ai mobili della collezione Mah Jong di Roche Bobois. Questo mobile, composto da poltrone, divani e tavolini, rivendica una totale libertà di forma e funzione: la scelta ideale per una villa che infrange le regole.

Il soggiorno in muratura gioca la carta dello spazio nello spazio grazie al suo design che struttura questa parte del giardino esterno come una vera e propria stanza immersa nel verde, a poca distanza dalla piscina. I mobili di Kettal e l'opera "Ray of Light" di Solène Eloy rafforzano questa sensazione di trovarsi in un soggiorno all'aperto, di fronte alla piscina e di ritorno alla foresta. Ma oltre al soggiorno in muratura, anche la cucina esterna e il suo enorme tavolo fanno di questo giardino un vero e proprio spazio da vivere, proprio come tutte le stanze della villa. Il legno utilizzato per la realizzazione del tavolo e della sua tenda da sole rafforza l'omaggio al bosco circostante.

Informazioni sul numero civico 20:

Fondata da Oscar Lucien Ono, la Maison Number 20 è oggi una firma nascente dell'alta decorazione, considerata come la new wave che incarna il nuovo chic dell'architettura d'interni. Ogni progetto racconta una bella storia e porta una risposta emotiva a un luogo come un vero design narrativo. Le sue influenze vanno costantemente avanti e indietro tra design, arte e storia. Nel 2019, Oscar Lucien ha vinto il premio Originality alla cerimonia Talents, Luxury and Creation.

Numero civico 20

Per ulteriori informazioni, visitare il sito il sito della Maison Number 20.

 



Logo-ML SiteADC

di architettura in edicola

D'A
 

display pop-up RIVISTE