frendeites

Nuovo indirizzo nel triangolo d'oro parigino, l'hotel Louvre Montana ha recentemente aperto i battenti. Dobbiamo la sua completa ristrutturazione all'architetto designer Philippe Maidenberg. 

Specializzato in architettura alberghiera dal 1991, Philippe Maidenberg ama soprattutto raccontare storie in cui può giustificare i suoi pregiudizi architettonici, evitandone così la gratuità estetica e gli effetti modaioli. È adottando questa stessa filosofia che riconquistò completamente l'hotel Louvre Montana. 

Qui, la sua ispirazione, il progettista l'ha attinta dalla storia dell'edificio e dalla tradizione francese. Risultato: le 24 camere del nuovo indirizzo sono state progettate come un hotel privato con un'area riservata per ogni cliente...

L'ingresso dà subito il tono, tra storia e modernità, con un'atmosfera colorata, luminosa e accogliente. Dal canto suo, l'accoglienza è molto accogliente e calorosa con la sua biblioteca ei suoi oggetti che sono tutti cenni alla cultura e all'arte di vivere. L'occhio del viaggiatore è costantemente attratto da moltitudini di dettagli che riecheggiano la città della luce.

L'architetto ha reso un punto d'onore poter spiegare le sue scelte. Tutte le sue scelte. Qui nulla è lasciato al caso. Tutto è stato "pensato", fino ai libri che si trovano all'ingresso, che non sono altro che grandi classici della letteratura francese.

 



Logo-ML SiteADC

di architettura in edicola

D'A
 

display pop-up RIVISTE