frendeites



Un team di scienziati americani sta attualmente studiando le possibilità di recuperare calore dalla radiazione solare sull'asfalto delle nostre strade e parcheggi. Un lavoro promettente che dovrebbe rendere possibile nel prossimo futuro di utilizzare la nostra rete stradale come fonte di acqua calda ed energia elettrica.



A cura di Rajib Mallick, professore di ingegneria civile e scienziati ambientali Worcester Polytechnic Institute stanno conducendo una serie di esperimenti volti a integrare scambiatori di calore in asfalto per uso come collettore di energia solare.

Con un sistema di circolazione dell'acqua nel loro rivestimento, nostre strade e parcheggi sarebbero quindi diventare fonte di energia rinnovabile, grazie all'irradiazione solare per produrre acqua calda ed elettricità dopo la trasformazione in un generatore termoelettrico.

L'asfalto memorizzerà calore dalla radiazione solare e ripristinare il gradualmente anche in assenza di sole, continuando a produrre energia durante la notte, a differenza impianti solari tradizionali. Secondo Malllick Rajib, l'estrazione del calore potrebbe anche contribuire a ridurre la temperatura nelle aree urbane fortemente esposto. Egli ha anche sottolineato che le superfici stradali sono generalmente rifatti ogni 10 a 12 anni, questo ciclo permetterebbe la graduale installazione di reti.

Data la notevole area che rappresentano le strade esterne e le aree di parcheggio, si può facilmente immaginare il punto centrale di questa ricerca. Il recupero di energia solare e non richiedono l'uso delle risorse del territorio supplementari. Situato sotto pochi centimetri di asfalto, attrezzature tecniche sarebbe diventato invisibile. Questa soluzione sarebbe quindi consentire la produzione di massa in energia per il ridotto impatto ambientale, parchi solari di gran lunga giganteschi e loro pannelli solari fino all'orizzonte.

Fonte: Science Daily



Logo-ML SiteADC

di architettura in edicola

D'A
 

display pop-up RIVISTE

I più letti

1

Un nuovo posto di lavoro per RATP Habitat

2

Una villa sulle alture di Ibiza

3

Il duo di designer di Studioparisien