frendeites

Questa è la prima collaborazione tra il designer catalano Eugeni Quitllet e Roche Bobois.

La collezione Pulp è una linea di tavoli, sedie e poltroncine, con un'estetica biomorfa da cui è assente il giusto, e decorati con finiture ricercate.

Ispirata agli esseri viventi, la collezione ruota attorno al principio degli elementi dissocianti (o, come dice Eugeni, molecole) per evidenziarli come tanti organi che compongono un corpo:

• ogni gamba del tavolo, carnosa e plastica, è un materiale come animato, che lancia un tentacolo verso il centro del piano e crea così uno spazio tra i due che li separa;

• la scacchiera è anche disegnata come una grande cella orizzontale che si sarebbe ritagliata per mostrare di che pasta è fatto il cuore.

Dal lato materiale, Eugeni ha voluto raccontare due versioni della stessa storia. Il primo è lucido e laccato; racconta appieno la plasticità delle forme in movimento; in bianco liscio, bordeaux Jaipur o cioccolato, abbiamo la scelta della metafora!

In tutti i casi, le tomaie sono in Fenix® che garantisce un utilizzo infallibile. Il secondo è in frassino: massello per i piedi, fiammato per il piano. Racconta la storia del tempo che ha angoli lucidi e arrotondati. Sedie laterali, la suggestione è ancora quella della divisione cellulare: seduta e schienale sembrano dividersi e dissociarsi...sempre l'idea del movimento. E anche qui la loro base affusolata con richiami scandinavi è indipendente dalla seduta. Infine, la poltrona relax utilizza gli stessi codici, lavorati diversamente: la seduta è unificata, ma il poggiatesta afferma allegramente la sua gemellarità.

 

Nato a Ibiza nel 1972, Eugeni Quitllet, designer catalano diplomato alla scuola d'arte di Barcellona “La Llotja” ama particolarmente giocare con i pieni e i vuoti, quasi una firma a cui spesso si aggiunge un tocco di umorismo. Affascinato dall'opera di Philippe Starck, all'apice dei suoi 26 anni, la trova su una spiaggia della sua isola e gli presenta i suoi disegni. Il risultato è stato una collaborazione decennale con il suo mentore e una cinquantina di pezzi co-firmati. Da allora, nella sua agenzia di Barcellona, ​​tavoli, sedie, vasi, posate e altro si susseguono per le case più grandi. Designer dell'anno di Maison & Objet nel 2016, ora è conosciuto e riconosciuto dai suoi colleghi.

P1D3430608GLLOGO

Per visitare il sito, clicca QUI



Logo-ML SiteADC

di architettura in edicola

D'A
 

display pop-up RIVISTE

Infarto !