frendeites

Specializzata nella distribuzione di pannelli a doghe in legno massello, l'azienda normanna Laudescher ha recentemente collaborato con lo studio di design Woodlabo. Insieme, utilizzano le ultime macchine dell'azienda di famiglia per immaginare una collezione ricca di rilievi e texture: Linea 3D.

Diventato un caposaldo dell'architettura contemporanea per le loro qualità estetiche e le proprietà acustiche, pannelli di stecche di legno traforate erano sul punto di cadere nel luogo comune. È stato senza contare sulle innovazioni tecnologiche della società Laudescher, che ha sviluppato macchine per tagliare le tacchette in modo diverso, offrendo curve vuote e altre. "Queste parti erano precedentemente irrealizzabili in grandi serie", spiega Delphine Oréal, direttore delle vendite. Un'apertura del campo di possibilità sfruttate - e sublimate - da Gaël Wuithier, Benoît Beaupuy e Samuel Accoceberry di Woodlabo.

Per Laudescher, il trio immagina tre diversi prodotti, PIX, EDGE e SCALE. Con PIX, “Abbiamo giocato con il pixel, ma anche con il contrasto tra esso, che è più chiaro, e il resto del pannello di colore scuro. Su SCALE, abbiamo combinato una cavità con un volume, in modo da massimizzare il gioco di ombre e quindi appendere la luce in modo diverso finché la luce vibra ", racconta il collettivo di designer e falegnami. Per EDGE, infine, immaginano le lamelle i cui volti sono parzialmente smussati, "Per un risultato abbastanza delicato, quasi sensuale".

In linea con le abitudini del marchio, ogni prodotto è disponibile in diverse finiture e può essere adattato alle particolari esigenze del progetto e dell'azienda. Basta risvegliare pareti e soffitti dando loro più consistenza e vibrazioni ...

Per ulteriori informazioni, visitare il sito il sito WoodLabo et da Laudescher 

Fotografie: Laudescher e Alfred Cromback (dettagli)



Logo-ML SiteADC

di architettura in edicola

D'A
 

display pop-up RIVISTE

Infarto !