frendeites

Non si dice che una vocazione, per di più artistica, si acquisisce fin da piccoli? Gli esempi non mancano e questa definizione è molto corretta anche per l'architetto Thomas Vidalenc.

Da bambino, ai giochi di costruzione in legno, preferisce quello degli edifici o delle costruzioni che lo circondano e gli piace indovinare le loro storie, i loro tempi, le loro stimmate.

Qualche anno dopo, il suo passatempo preferito sarà entrare in questi luoghi, l'architettura che vi si svela appare come metafora di un libro: il suo viaggio è una lettura, ogni strato forma un nuovo capitolo. La sua passione lo porta anche a visitare i cantieri, fonte di nuove avventure e scoperte, che gli permette di intraprendere, semplicemente per suo personale piacere, nuove ricerche storiche, geografiche e architettoniche.

Ha quindi naturalmente iniziato a formarsi in questo campo, punteggiando i suoi studi con stage e collaborazioni in prestigiosi studi di architettura di tutto il mondo - in particolare presso Rena Dumas Architecture Intérieurs (RDAI) a Parigi o anche Pei Partnership Architects a New York.

Bucarest, città dall'architettura complessa, giocherà un ruolo decisivo nel suo corso. Studierà i più piccoli dettagli e angoli e fessure, per farne la sua materia di diploma sullo studio della città e la progettazione di un museo di storia.

Laureato in architetto nel 2002, ha subito creato la sua agenzia Vidalenc Architects.

Ha un approccio unico ad ogni progetto affidato: si sforzerà di comprendere la storia di un sito, di un edificio, di ricostruire gli spazi originari, di rilevarne i minimi difetti, e quindi di determinarne il valore.

Cercherà, insomma, di scoprire tutta la verità sul luogo in questione affinché non sia più un segreto per lui. Una volta completati gli studi e la diagnosi, Thomas Vidalenc è pronto per progettare e proporre una realizzazione in piena libertà.

Ha lavorato in molte occasioni in edifici antichi e i suoi servizi hanno solitamente avuto un duplice approccio: una ricostruzione storica e la creazione di spazi contemporanei, questi due approcci che si completano a vicenda.

Negli anni ha avuto modo di dedicarsi a progetti molto diversi tra loro, per collocazione geografica (al mare o intorno a un lago, in montagna, in mezzo al bosco o più urbani, a Mosca o Parigi) o con notevoli potenzialità storiche.

È il caso, in particolare, dell'Hôtel de Sers, dimora privata della seconda metà del XX secolo, non lontano dagli Champs Élysées, la cui ristrutturazione e allestimento degli interni gli è stata affidata a soli 29 anni.

Questa realizzazione di grandi dimensioni - più di 4000 m2 - ha riacquistato, sotto il progetto di Thomas Vidalenc, la sua identità originale, basata sul rispetto della memoria del luogo.

Ha saputo conservare e restaurare rigorosamente gli elementi originari privilegiando la qualità dei volumi, costituendo un percorso fluido e armonico in tutto lo spazio.

Ciò ha permesso a Thomas Vidalenc e al suo team di acquisire fama nazionale e internazionale, aprendo le porte a molti progetti nel settore alberghiero, nell'edilizia collettiva o individuale, nella ristorazione e persino nel settore terziario.

Dalla sua creazione, l'agenzia Vidalenc Architectes ha affrontato più di 200 progetti, realizzati contemporaneamente da un team di architetti e interior designer la cui memoria e storia del sito sono quindi alla base del lavoro di riflessione.

Di recente, oltre a numerosi progetti residenziali, Thomas Vidalenc ha investito nella ristrutturazione o riabilitazione di locali pubblici parigini molto apprezzati come l'Hôtel le Ballu vicino a Place Blanche, la Maison du Danemark con i ristoranti Flora Danica e Copenhagen su Avenue des Champs Elysées e l'Hotel Richepanse vicino a Place de la Madeleine.

Oggi Thomas Vidalenc è particolarmente affezionato a poter lavorare su interventi di edifici pubblici, in particolare alberghi, dove si passa da spazi pubblici, di rappresentanza, a spazi abitativi più intimi. Anche gli edifici privati ​​stanno guadagnando entusiasmo, cercando, attraverso di loro, di perpetuare costruzioni e ristrutturazioni negli anni a venire.

 

Per ulteriori informazioni, visitare il sito il sito di Vidalenc Architects



Logo-ML SiteADC

di architettura in edicola

D'A
 

display pop-up RIVISTE